Crea sito

Gestire un dominio di quarto livello sul dominio di terzo livello Altervista

Altervista offre la possibilità di gestire liberamente il proprio dominio di terzo livello, aggiungendo liberamente domini di quarto livello. In realtà lo spazio web è configurato in modo da rispondere a qualsiasi dominio di quarto livello, per questo già da subito è possibile usare sia tuonome.altervista.org che www.tuonome.altervista.org. Allo stesso tempo funziona anche xyz.tuonome.altervista.org. Continua a leggere »

Commenta »

Installare Osclass 3.2.2 su Altervista

Osclass è un applicativo PHP open source per la creazione di un sito di annunci. Bastano pochi minuti per mettere online il proprio portale e raggiungere il proprio scopo.

Purtroppo però installando Osclass su Altervista si ha un grave problema durante il caricamento delle immagini associate alle singole inserzioni. Questo perché Osclass tenta di salvare dei file nella cartella temporanea predefinita, ma questo non è possibile su Altervista come su altri hosting condivisi.

La soluzione è quindi quella di applicare una piccola patch al sorgente.

 

Continua a leggere »

7 commenti »

Giocare a Burraco online con qualsiasi dispositivo

Di solito su questo blog non si vedono markette, ma questa volta farò un eccezione perché vado a parlare di un progetto di mia realizzazione! Si tratta della possibilità di giocare online e gratis a Burraco dal proprio browser web :-D

Giocare a burraco online da PC, Mac e Android

Giocare a burraco online da PC, Mac e Android

Continua a leggere »

3 commenti »

Opera 12.10 con CSS3 e WebSockets!

Arriva oggi la nuova versione del mio browser preferito: Opera 12.10. Pur essendo una minor release contiene una serie di novità molto interessanti per gli sviluppatori e che portano nuovamente il browser norvegese in cima al supporto agli standard. Continua a leggere »

2 commenti »

Un tool di Google per disconoscere link in entrata, siamo alle comiche

Sono quasi due anni che Google sta continuando a modifica i suoi algoritmi per combattere lo spam e fornire risultato migliori. L’introduzione dell’aggiornamento “Pinguino” ha però introdotto in principio che fino ad ora non esisteva: i link negativi. La conseguenza è che mentre prima si andavano a creare dei link fasulli per incrementare la notorietà di un sito, adesso allo stesso si può danneggiare un sito di altri e Google è dovuta intervenire introducendo un apposito strumento per difendersi. Continua a leggere »

4 commenti »

W3C web platform, la fonte per essere al passo con le tecnologie web

Stare al passo con l’evoluzione delle tecnologie legare al Web non è sempre semplice. Certo si può andare direttamente sulla documentazione del W3C e leggersi le DTD e la documentazione tecnica, ma spesso si tratta di documenti di difficile comprensione anche per chi è del mestiere. Così il W3C, assieme ad altri grossi nomi dell’internet come Adobe, Facebook, Google, Microsoft, Mozilla, Opera e Nokia, hanno deciso di dar vita ad un wiki che comprende tutta la conoscenza in maniera fruibile, aggiornata e affidabile. Continua a leggere »

2 commenti »

Ecco Slackware 14!

Questa volta Pat ce l’ha fatta aspettare tantissimo, ma finalmente è stata pubblicata Slackware Linux 14, la nuova versione stable di una delle distribuzioni più longeve e carismatiche. Slackware 14 è un notevole passo in avanti rispetto alla precedente 13.37 soprattutto perché nel frattempo molti dei software compresi nella distro si sono parecchio evoluti. Continua a leggere »

2 commenti »

Google Penguin, quando la lotta allo spam fa danni

Verrebbe da dire che c’è pinguino buono e pinguino cattivo. Il pinguino buono è Tux che rappresenta Linux. Il pinguino cattivo è il Penguin di Google che da Maggio sta combinando danni sul web. Dopo il Panda dell’anno scorso si sperava che il peggio fosse passato, ma Google sempre più spesso adotta delle strategie quantomeno dubbie. Continua a leggere »

1 commento »

Installare OwnCloud 4.5 su uno spazio AlterVista

Mettere i dati nella nuvola è il trend del momento. Perché occupare lo spazio del proprio hard disk quando si possono utilizzare degli spazi di archiviazione in rete che in più hanno anche il vantaggio di essere accessibili da qualsiasi dispositivo e da qualsiasi punto del pianeta? Apparentemente la cosa ha solo vantaggi, ma avete mai letto le licenze di questi servizi? Siete sicuri che i file che avete caricato rimangano totalmente di vostra proprietà? Se non lo siete potete usare OwnCloud, il CMS che permette di creare la vostra nuvola personale, da installare sul proprio server web e quindi, volendo, sul vostro spazio AlterVista. E questa è la guida passo passo per installare OwnCloud sul vostro spazio! Continua a leggere »

14 commenti »

Plugin Smarty su un sito multilingue con gettext

Costruire un sito web complesso usando PHP richiede un’attenta organizzazione dei vari componenti ed è fondamentale dividere la logica dalla presentazione, in altre parole il sorgente PHP dal codice HTML.

È vero che PHP e HTML possano essere scritti praticamente in simbiosi inframezzando il codice dell’uno e dell’altro, ma oltre ad un certo grado di dimensione e complessità del progetto si raggiungi un livello in cui la manutenzione e lo sviluppo del codice diventano veramente problematici.

La migliore soluzione che ho trovato è l’uso  di un template engine come Smarty che vi permette di scrivere dei template con delle funzionalità ridotte rispetto al PHP, ma con una sintassi differente. In questo modo siete obbligati a mettere la logica in un file e la presentazione in un altro e questa apparente complicazione renderà tutto più semplice. Tra l’altro Smarty vi permette anche di gestire una cache per migliorare le prestazioni del sito.

In realtà non volevo parlare di Smarty, ma del fatto che non abbia supporto nativo per i siti multilingue. Se intendete usare gettext per gestire le traduzioni vi ritroverete con l’impossibilità di farlo. La soluzione sta in un plugin scritto da Sagi Bashari che ho recentemente migliorato e aggiornato e che trovate su GutHub.

Per usarlo basta copiare block.t.php nella cartella plugins dell’installazione di Smarty e poi usare il tag {t} nei vostri template. Veramente semplice.

L’utility tsmarty2c.php serve invece a estrapolare le stringhe da tradurre dai template e creare un file .c che poi potete processare con xgettext che fa parte di gettext.files/files/

2 commenti »

Successiva »