Firefox 6, la numerazione ha spiccato il volo

È già arrivato Firefox 6 e penso sia anche arrivato il momento di aggiungere un bel “e chi se ne frega”. Non dico così perché la cosa mi lascia indifferente, ma perché questo cambio di passo è una delle scelte più inutili mai viste. Non è possibile che esca una nuova major ogni sei settimane, non ha senso! Sopratutto dopo che per anni una major rappresentava l’arrivo di novità molto interessanti. Invece adesso è il nulla…

La questione della numerazione è un argomento per il quale gli informatici hanno una particolare passione. Di sistemi di numerazione del software ne esistono diversi e ognuno fa un po’ quello che gli pare. L’idea è comunque quella di rendere l’importanza di una nuova versione attraverso il numeretto associato. Per cui ad ogni nuova release posso sapere se si tratta di un aggiornamento di sicurezza, se ci sono dei miglioramenti delle caratteristiche o se si tratta di un qualcosa di veramente nuovo.

Negli ultimi anni si è poi diffusa di associare alle versioni principali un nome in codice. Storici sono quelli di Ubuntu, ma ormai quasi tutti i software di successo si sono inventati una qualche cazzata per rendere più figo il proprio prodotto.

Una nuova tendenza lanciata da Google è la volontà di rendere il numero della versione un qualcosa di assolutamente privo di significato. Data la caratteristica autoaggiornante di questo browser esiste sempre e solo l'”ultima versione” e così, in poco tempo Chrome è arrivato alla versione 12 senza che se ne sia mai veramente parlato. Adesso però sembra che Firefox abbia deciso di imitare questa strategia.

Tutti si ricordano ancora i download-event dedicati, ad esempio a Firefox 3 con un bel contatore che indicava quanti avevano già scaricato la nuova versione e i release party sparsi per il mondo. Parte del successo di Firefox era anche legato a iniziative come queste che servivano a presentare interessanti novità e a far conoscere la volpe di fuoco agli amici. Tutto finito. Entro la fine dell’anno prossimo avremo Firefox 13 senza che la cosa possa interessare a qualcuno.

Poi ognuno è libero di fare quel che vuole, tanto in realtà non ha molta importanza. Per esempio Ubuntu ha da sempre un sistema di numerazione legato all’anno e al mese (adesso siamo alla 11.04 e sta per arrivare la 11.10), ma fa due versioni l’anno. Anche Slackware è passata dalla 13 alla 13.37 (solo perché è arrivata con il kernel 2.6.37). Evviva la libertà di numerazione :-)files/files/

4 Commenti per “Firefox 6, la numerazione ha spiccato il volo”

Inserito: 19/08/2011 12:15

[…] È già arrivato Firefox 6 e penso sia anche arrivato il momento di aggiungere un bel “e chi se ne frega”. Non dico così perché la cosa mi lascia indifferente, ma perché questo cambio di passo è una delle scelte più inutili mai viste. Non è possibile che esca una nuova major ogni sei settimane, non ha senso! Sopratutto dopo che per anni una major rappresentava l’arrivo di novità molto interessanti. Invece adesso è il nulla… La questione della numerazione è un argomento per il quale gli informativi hanno una particolare passione. […] Leggi l'articolo completo su Webnology […]

Commento di
fabio
Inserito: 19/08/2011 22:38

che i consegni un versione seria e completa, con un fast dial che riporti i siti salvati e che sia veramente innovativa come qulalita e velocita….

perche’ si installano da soli le nuove versioni…. peggio do microsoft

nessuno le vuole

a me piace la 4 e non la cambiero fino a quando ci sara’ uno stop

Commento di
Caribe 1999
Inserito: 20/08/2011 11:12

Sarebbe un vero peccato se molti degli affezionati a Firefox come te rimanessero delusi a causa di questa corsa all’imitazione di Chrome. Firefox era un browser che aveva una precisa identità. È assurdo volerla distruggere!

Commento di
Claudio
Inserito: 31/08/2011 00:06

Google Chrome è arrivata alla 13 … xD

Commenta