L'algoritmo impazzito di Google Panda e tragedia annessa

Quando qualche tempo fa mi lamentavo del fatto che le ricerche in Italia si fanno quasi solo con Google e la consideravo una cosa molto negativa non pensavo che questa situazione avrebbe avuto dei risvolti nel breve periodo. Da qualche tempo Google ha introdotto Panda, un algoritmo che dovrebbe migliorare la qualità dei risultati, ma che ha avuto dei risvolti devastanti.

La qualità dei risultati di un motore di ricerca ne determina il successo. Google ha sempre saputo rispondere nel migliore dei modi alle ricerche degli utenti e di conseguenza il suo dominio è cresciuto fino ai livelli attuali. In particolare in Italia raggiunge una quota del 95% visto che è praticamente l’unico che funziona come si deve. La situazione monopolistica ha però il difetto che il monopolista può decidere senza dover rendere conto a nessuno.

Panda nasce nei primi mesi di quest’anno ed è l’algoritmo che Google ha creato per eliminare dai risultati i siti di scarsa qualità. Per scarsa qualità si intendono principalmente i siti che presentano contenuti copiati da altre fonti o con pagine molto lente e altri criteri ancora più o meno vaghi.

L’algoritmo ha avuto diversi aggiornamenti, tra cui l’ultimo del 10 Ottobre 2011. Quest’ultimo ha causato una serie di penalizzazioni ingiustificate su un numero di siti nostrani che si ritrovano improvvisamente non solo declassati, ma quasi eliminati dai risultati, tra cui il sito cui state leggendo queste righe (spero).

Se Google voleva valorizzare i contenuti originali a discapito di chi copia pedestremente ha evidentemente sbagliato qualcosa. Vedersi dimezzati (o anche più) i già pochi visitatori del proprio sito è frustrante e fa perdere la voglia di continuare a scrivere e contribuire alla crescita di Internet.files/files/

7 Commenti per “L'algoritmo impazzito di Google Panda e tragedia annessa”

Commento di
seoline
Inserito: 27/10/2011 12:54

” penalizzazioni ingiustificate ”
Bhe, non mi pare che siti come wikio, liquida sono proprio “ingiustificati” ad essere penalizzati.

Inserito: 27/10/2011 13:15

[…] Quando qualche tempo fa mi lamentavo del fatto che le ricerche in Italia si fanno quasi solo con Google e la consideravo una cosa molto negativa non pensavo che questa situazione avrebbe avuto dei risvolti nel breve periodo. Da qualche tempo Google ha introdotto Panda, un algoritmo che dovrebbe migliorare la qualità dei risultati, ma che ha avuto dei risvolti devastanti. La qualità dei risultati di un motore di ricerca ne determina il successo. Google ha sempre saputo rispondere nel migliore dei modi alle ricerche degli utenti e di conseguenza il suo dominio è cresciuto fino ai livelli attuali. […] Leggi l'articolo completo su Webnology […]

Commento di
Caribe 1999
Inserito: 27/10/2011 13:29

Non parlavo di quel genere di portali, ma di siti con contenuti originali come questo o come quelli che appartengono ai partecipanti di questa discussione: http://forum.it.altervista.org/seo-ottimizzazione-per-motori-di-ricerca/140017-eliminato-dalle-query-di-google.html

Commento di
Halo lab
Inserito: 27/10/2011 17:36

Noi abbiamo raggiunto un massimo di 19 visitatori da Google, e con questo ci teniamo precisare che, come noi ci sono tanti blogger che si impegnano per scrivere contenuti di qualità scarificando in parte molto tempo libero.

Arriviamo quindi al punto, da quando google ha introdotto Panda molti siti/blog sono stati praticamente cancellati, soprattutto Altersiti di cui il nostro.

Detto questo, si spera vivamente che il problema si risolva.

Inserito: 28/10/2011 06:16

[…] Visita il sito saitfainder oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

Inserito: 16/02/2012 10:48

[…] il 16/02/2012 alle 10:48 A quanto pare c’era veramente un problema negli indici con Google introdotto in concomitanza dell’aggiornamento di Panda dell’Ottobre 2011. Diversi siti erano stati ingiustamente pesantemente penalizzati a volte addirittura a vantaggio di […]

Commento di
jessica

Commenta