Chiude Splinder, è l'epilogo di una storia triste

Splinder è un pezzo della storia del web italiano. Tra due mesi chiuderà perché i proprietari non hanno saputo minimamente gestire e far crescere un servizio che un tempo era molto apprezzato lasciandolo completamente allo sbando.

Dispiace che un pezzo di web scompaia in questo modo. L’agonia di Splinder oramai si stava prolungando da diversi anni in cui non cambiava nulla e le cose andavano sempre peggio. Anche in questo giorni si nota la cronica lentezza di Splinder nell’erogare i contenuti. Sicuramente la scelta di Dada di non fare nulla per migliorare o far evolvere il servizio non ha pagato (ed era difficile ipotizzare il contrario) e così siamo arrivati all’inevitabile conclusione.

Adesso il web si straccia le vesti. Ne parla Wired, ne parla il Post. Ne parla anche il blog di Altervista che propone un modo per esportare il proprio blog Splinder per portalo sulla loro piattaforma.

Comunque non condivido l’analisi di Wired. Sicuramente il blog, come strumento, sta subendo la concorrenza dei social network. In realtà non è una vera e propria concorrenza, ma un’evoluzione della specie. Il blog è un luogo personale in cui esprimere se stessi in tutto e per tutto sul web. Il social network è un post in cui condividere le proprie idee in un contesto molto interconnesso con altre persone, ma con alcuni limiti. Splinder era un ibrido tra le due cose e il modello poteva essere vincente.

Splinder non è morto perché vecchio, ma è morto per l’assoluto disinteresse degli attuali proprietari. Nessuna novità, nessuna promozione, un servizio che si è fatto via via più scadente… peccato.

 files/files/

4 Commenti per “Chiude Splinder, è l'epilogo di una storia triste”

Commento di
dapeco
Inserito: 23/11/2011 12:13

Condivido in toto la tua analisi. Mancano poco più di 2 mesi (con le italiche vacanze nel mezzo) alla chiusura dichiarata, vedremo cosa succederà.

Inserito: 23/11/2011 12:15

[…] Splinder è un pezzo della storia del web italiano. Tra due mesi chiuderà perché i proprietari non hanno saputo minimamente gestire e far crescere un servizio che un tempo era molto apprezzato lasciandolo completamente allo sbando. Dispiace che un pezzo di web scompaia in questo modo. L’agonia di Splinder oramai si stava prolungando da diversi anni in cui non cambiava nulla e le cose andavano sempre peggio. Anche in questo giorni si nota la cronica lentezza di Splinder nell’erogare i contenuti. […] Leggi l'articolo completo su Webnology […]

Inserito: 24/11/2011 06:16

[…] Visita il sito saitfainder oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

Commento di
levia
Inserito: 04/02/2012 00:39

tutti i contenuti di splinder (centinaia di gigabyte ) andranno perduti completamente dalla rete ..molto woa.

bye

Commenta