Come far funzionare SVN+SSH in riga di comando sulla shell

Subversion (SVN) è uno dei più diffusi sistemi di controllo di versione attualmente utilizzati. Anche se esistono diversi frontend grafici che permettono di utilizzarlo a colpi di click è possibile che si abbia necessità di gestire il proprio sistemi di versionamento in modalità riga di comando. Se si è scelto di veicolare SVN su SSH, in modo da avere un canale cifrato con un certificato per ogni singolo collaboratore, la questione diventa un po’ ostica, ma la soluzione è in realtà molto semplice.

Il problema nasce dal fatto che utilizzando SVN su un repository impostato in quel modo non è possibile passare dei parametri al client SSH. Per risolvere occorre quindi affidarsi alla configurazione di SSH tramite il file ~/.ssh/config. Per esempio una configurazione del genere:

Host miorepository
  HostName svn.example.com
  IdentitiesOnly yes
  IdentityFile ~/.ssh/id_dsa_svn
  User svnuser

La prima riga identifica una sezione Host all’interno del file di configurazione e permette di specificare un pattern che verrà confrontato con l’host utilizzato per il repository mentre HostName sarà il nome reale del server. In sostanza possiamo indicare degli alias per determinati host. Non è indispensabile utilizzare HostName, ma è una feature interessante.

IdentifyFile e IdentitiesOnly specificano il certificato da utilizzare (quello che con ssh si indica col parametro -i) e la volontà di utilizzare solo quelli indicati in questa configurazione. Diversamente verranno provati tutti quelli configurati.

Infine User permette di indicare l’utente da utilizzare sul server visto che potrebbe non coincidere con l’utente locale.

In questo modo sarà possibile utilizzare SVH+SSH senza problemi.files/files/

2 Commenti per “Come far funzionare SVN+SSH in riga di comando sulla shell”

Inserito: 21/12/2011 11:15

[…] Subversion (SVN) è uno dei più diffusi sistemi di controllo di versione attualmente utilizzati. Anche se esistono diversi frontend grafici che permettono di utilizzarlo a colpi di click è possibile che si abbia necessità di gestire il proprio sistemi di versionamento in modalità riga di comando. Se si è scelto di veicolare SVN su SSH, in modo da avere un canale cifrato con un certificato per ogni singolo collaboratore, la questione diventa un po’ ostica, ma la soluzione è in realtà molto semplice. […] Leggi l'articolo completo su Webnology […]

Inserito: 22/12/2011 05:16

[…] Visita il sito saitfainder oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

Commenta