Lunedì 6 Febbraio arriva il motore di ricerca Volunia

È in arrivo un nuovo motore di ricerca: Volunia. Nato nell’officina di Massimo Marchiori potrebbe rappresentare un qualcosa di nuovo nel complicato mondo dei motori di ricerca. E spero che lo sarà veramente perché in questo momento al web manca proprio una pluralità da questo punto di vista.

Massimo Marchiori non è italiano qualsiasi, ma una mente estremamente innovativo nell’ambito IT. I suoi studi hanno influenzato progetti come il PageRank di Google e il 6 Febbraio 2012 lancerà Volunia, inizialmente per un gruppo di power users. Questo progetto nasce dal lavoro di una squadra di ricercatori dell’Università di Padova e, secondo gli autori, rappresenterà un qualcosa di ancora non visto.

I Power User troveranno un’applicazione totalmente nuova nel mondo Web, la cui innovazione non sarà rappresentata dal motore di ricerca in sé essendo quest’ultimo concentrato esclusivamente nella ricerca dei più importanti siti a livello mondiale, bensì dall’intera esperienza utente con il sistema Volunia.

Cosa vogliano dire queste parole lo scopriremo Lunedì. In ogni caso mi sono iscritto da mesi per poter avere la possibilità di provare in anteprima Volunia perché la cosa sicuramente incuriosisce.

Dalle poche parole dette si intende che non sarà un motore universale, ma almeno inizialmente la ricerca sarà limitata su un insieme limitato di siti importanti. Poter cercare ad ampio raggio è importante quando si tratta di scovare nel web quelle poche pagine che contengono l’informazione che ci interessa. In questo settore Google è attualmente di gran lunga il migliore.

Altro fattore sarebbe quello di dare la giusta rilevanza e qui c’è ancora da lavorare. Le ultime innovazioni di Google in questo settore stanno più che altro andando nella direzione opposta e quindi sarebbe un terreno su cui potrebbe esserci la sfida. Ma Volunia sembra porre più importanza sull’esperienza d’uso, vedremo cosa significa.

Certo che anche il nome non è forse il massimo. Ben quattro sillabe sono veramente tante per una parola apparentemente senza significato e scambiare la enne per una emme è molto facile. Comunque non è poi così importante.

Riuscire nell’ambito search non è affatto facile. A tal proposito viene da ricordare la recente esperienza con Wolfram Alpha. L’hype creato attorno a questo motore di ricerca fu enorme, ma il risultato non è stato certo un servizio che soddisfacesse meglio la necessità del navigatore medio rispetto a quanto già presente sul mercato. Va bene essere innovativi, ma poi bisogna anche guardare a quante persone si torna utili. O altri disastri come Cuil, creato da ex dipendenti Google e poi chiuso ormai due anni fa. Ma lo stesso Bing del colosso Microsoft non sta ancora avendo quel successo che ci si aspettava.

Personalmente spero vivamente che questo motore possa smuovere un po’ le acque. Specialmente in Italia abbiamo bisogno di qualcosa che spezzi il monopolio di Google per una questione di net neutrality. Attualmente se un sito viene penalizzato da Google è come se non esistesse sul web e purtroppo la cosa non viene affatto percepita dall’utente normale perché semplicemente non lo vede. Già di base i motori di ricerca danno all’utente una loro visione dell’importanza dei siti e delle pagine, se poi la visione di cui ci fidiamo è una sola si rischia di utilizzare Internet in maniera un po’ limitata.

Quindi in bocca al lupo Volunia e aspettiamo lunedì alle 12, anche in streaming, per poter cominciare a valutare veramente questo nuovo progetto!files/files/

4 Commenti per “Lunedì 6 Febbraio arriva il motore di ricerca Volunia”

Inserito: 04/02/2012 17:15

[…] È in arrivo un nuovo motore di ricerca: Volunia . Nato nell’officina di Massimo Marchiori potrebbe rappresentare un qualcosa di nuovo nel complicato mondo dei motori di ricerca. E spero che lo sarà veramente perché in questo momento al web manca proprio una pluralità da questo punto di vista. Massimo Marchiori non è italiano qualsiasi, ma una mente estremamente innovativo nell’ambito IT. I suoi studi hanno influenzato progetti come il PageRank di Google e il 6 Febbraio 2012 lancerà Volunia, inizialmente per un gruppo di power users . […] Leggi l'articolo completo su Webnology […]

Inserito: 07/02/2012 13:33

ho sentito solo da qualche minuto della prossima messa in onda di questo motore tutto italiano- la cosa mi inorgoglisce e sono certo di divenirne un consumatore-nei miseri limiti

Commento di
Caribe 1999
Commento di
Visitatore
Inserito: 09/02/2012 00:41

Usare un iframe è stata una scelta affrettata, non si può vedere il sito che si visita! e molti siti non permettono la visualizzazione tramite iframe, inoltre il sito è molto fragile, non ci vuole nulla a fare attacchi xss!

Commenta