11. Pushit + Traduzione

Album Ænima
Durata 9:55

I will choke until I swallow…
Choke this infant here before me.
What is this but my reflection?
Who am I to judge and strike you down?

But you’re
Pushing and shoving me.
You still love me and you pushit on me.

Rest your trigger on my finger,
Bang my head upon the fault line.
Take care not to make me enter.
‘Cause if I do we both may disappear.

But you’re pushing me,
Shoving me. Pushit on me.

Slipping back into the gap again.
I’m alive when you’re touching me,
Alive when you’re shoving me down.

But I’d trade it all
For just a little bit of
Piece of mind.

Put me somewhere I don’t wanna be.
Seeing someplace I don’t wanna see.
Never wanna see that place again.

Saw that gap again today
As you were begging me to stay.
Managed to push myself away,
And you, as well.

If, when I say I may fade like a sigh if I stay,
You minimize my movement anyway,
I must persuade you another way.

There’s no love in fear.

Staring down the hole again.
Hands upon my back again.
Survival is my only friend.
Terrified of what may come.

Just remember I will always love you,
Even as I tear your fucking throat away.
But it will end no other way.


Spingi

Soffocherò finché non sarò sparito…
Soffoca qui questo bambino, prima di me.
Che cos’è se non il mio riflesso?
Chi sono io per giudicare e buttarti giù?

Ma tu mi stai
spingendo e trascinando.
Mi ami ancora e mi stai spingendo.

Lasci il grilletto sul mio dito,
Spara la mia testa oltre linea di rigore.
Non preoccuparsi di farmi entrare.
Perché se lo faccio scompariamo entrambi.

Ma mi stai spingendo,
Mi trascini. Mi spingi.

Tornare indietro nel burrone.
Sono vivo quando mi stai toccando,
Vivo quando mi trascini giù.

Ma vorrei scambiare tutto ciò
anche solo per
un pò di pensiero.

Andare in un posto in cui non vorrei essere
Vedere un luogo che non vorrei vedere.
Che non vorrei mai più vedere.

Ho rivisto il burrone oggi
Mentre mi pregavi di restare.
Cercavo di spingermi via,
e tu, altrettanto.

Se, quando dico di spegnermi come un sigh se restassi,
Minimizzi il mio gesto in ogni modo,
Ti devo persuadere in altro modo.

Non c’è amore nella paura.

Fissando di nuovo il buco.
Di nuovo mani sulla mia schiena.
Sopravvivenza il mio unico amico.
Terrificato da ciò che deve venire.

Ricorda soltanto che ti amerò per sempre,
Anche se dovessi strapparti la tua fottuta gola.
Ma non potrà finire diversamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *