logo

Webnology

Pensieri, commenti e altre robe così… però tutto molto tech'n'cool!

Secondo l'Asstel il Wi-Fi gratis nelle piazze è un danno alla collettività

Divertente la dichiarazione di Stefano Parisi, presidente dell’Asstel, ai microfoni di Radio24. Secondo lui l’offerta di Internet gratuito a opera di diversi comuni e provincie non è un servizio offerto ai cittadini, ma un danno inflitto alle aziende del settore. Non ha tutti i torti, ma in questo caso è bene andare oltre gli interessi commerciali.

Il motivo della lamentela è che Parisi non vede di buon occhio il fatto che da una parte le aziende di telecomunicazioni investano 6 miliardi l’anno per la realizzazione di un’infrastruttura di rete in grado di garantire la banda necessaria alle necessità attuali e che dall’altra comuni e provincie offrano internet gratis a tutti.

“Questo e’ puro populismo che va superato” dice Parisi dimenticando per un momento il ritardo accumulato dalle sue aziende di telecomunicazione a cui la politica cerca di porre rimedio in qualche modo e dimentica anche tutti quei paesini a cui pensano solo le amministrazioni locali e le iniziative private.

Internet non è solo un’opportunità di business, ma è un servizio pubblico che è gestito da enti privati. Un po’ come le autostrade che si affiancano le piccole strade per le piccole necessità.files/files/

Commenta