Invasione Puffosa

Dopo una mia indagine nell'ortofrutta sotto casa ho scoperto un importante documento che racconta, dagli occhi di una persona orba, l'invasione che la Terra ha dovuto subire nel 1949 da una razza aliena proveniente dal cosmo, più esattamente quella stella che noi chiamiamo Giuggianello, ovviamente stiamo parlando dei PUFFI. Devo dire che ho cominciato ad avere un profondo odio nei confronti di questa razza di bastardi, anche se spesso ci aiutano a combattere contro i POV e i Gargamella. Gargamella è il nome in codice dei puffi che indica un'altra strana razza abitante il pianeta: i cosidetti 'non pensanti'. Il non pensante tipico è alto circa due metri, ha i capelli biondi e lunghi e un'espressione PERENNE da ebete. Qualsiasi cosa tu faccia in sua presenza lui riuscirà soltanto a esprimersi con due monosillabi: 'uh' e 'eh'.

Ma stavamo parlando dei puffi e dell'incredibile documento intitolato di 'Mountain Bike'. In questo documento si descrive come i Puffi siano arrivati sul nostro pianeta.

Nel Maggio del 1949 un'astronave a forma di asparago entrò in orbita intorno al nostro pianeta blu. Per alcuni giorni questi bastardi inside scannarono le nostre montagne, le nostre pianure, i nostri oceani e le nostre fogne, con uno scopo: trovare un posto in cui proliferare come delle zecche!

Pochi giorni dopo l'atterraggio. Per fortuna però c'era ad attenderli un personaggio che gli avrebbe affrontati e ricacciati nello spazio siderali a calci nel popò: il Sindaco del Mondo, che in quel periodo si faceva chiamare Fachinocia per motivi personali e per un'indigestione vescicale. Lo scontro fu epocale: il Sindaco, armato di sola fionda, due (e dico due) pietre, un paio di sandali in cuoio e un panino al salame, dall'altra parte l'astronave asparago armata di laser e bombe atomiche. I Puffi non esitarono un secondo e sganciarono 50 bombe atomiche da 5 Megatoni ciascuna (capaci di distruggere una città come Reggio Calabria in 2.34 millesimi di secondo) e quindi scaricarono tutta l'energia dell'asparago a laserate.

I minuti passarono nell'attesa che i fumi e le radiazioni si disperdessero un pochettino. Tra la polvere per appar un figuro un po' sporco: IL SINDACO DEL MONDO ovvero FACHINOCIA.

Il Sindaco, leggermente intontito, fece un colpo di tosse. In quel momento sull'astronave finì l'energia e cadde al suolo come un ravanello secco pieno di vermi marci e con un paio di costole rotte, le gengive infiammate e l'artrosi alla palpebra.

La gente che aveva assistito all'evento a poche decine di metri di distanza rimase stupefatta dalla potenza del Sindaco e lo acclamò Ministro del Mondo, ma lui, umile, decise che gli bastava la carica di Sindaco del Mondo, anche se poi la perdette a una partita ad Assopigliatutto con Urkausk Vodkavodk, noto POV gay incrociato ad un Nonpensante.

I poveri Puffi bastardi schifosi non si arresero però e crearono una piccola comunità di bastardi schifosi nell'est dell'Oregon. Crarono anche un clone di una zanzara che incaricarono di diffondere nel mondo la storia dei Puffi. Purtroppo le Zanzare sono notoriamente delle idiote e uscì il cartoon che tutti conosciamo, basato per su fatti veri!

I puffi del cartoon sono 100 + il grande bastardo, in realtà erano 101 + una serie di colf e badanti irregolari a bordo. C'era anche un POV travestito e due criceti vaganti.

I Nonpensati sono alla ricerca dei puffi per distruggere noi umani, peccato che visto il loro quoziente intellettivo ci vorrà un tempo pari alla vita del Sindaco del Mondo che è notoriamente immortale: è nato per mano di Crono, dio del tempo, e di Metra, dea dello spazio, col supporto logistico di Volto, dio della tensione, e Giuseppe, il dio della mortadella. Il tutto ovviamente in una dimensione parallela e traversale all'ultimo incrocio in fondo a destra, svolti per tre incroci consecutivi a sinistra e schiacci una merda.