È arrivato Firefox 11

La Mozilla Foundation ha reso pubblica la versione 11 di Firefox. Data la nuova numerazione non si tratta in realtà di una nuova versione, ma di un semplice aggiornamento che aggiunge alcune funzionalità, corregge degli errori, ma non stravolge quanto visto fino ad ora. Per gli utilizzatori è particolarmente interessante il potenziamento della sincronizzazione con cui condividere gli stesso add-on tra installazioni diverse del browser.

Firefox deve darsi da fare per evitare che nella sua rincorsa ad Internet Explorer venga superato a tradimento da Chrome. Il pericolo è tanto maggiore per il fatto che sembrerebbe esserci stata una migrazione da Firefox a Chrome di una significativa percentuale di utenti. A noi comuni mortali è un argomento che interessa poco se non per il fatto che questa guerra dei browser ha accelerato la diffusione di tecnologie web sempre più interessanti.

Firefox 11 introduce un paio di novità interessanti. La prima è che Sync ora permette di sincronizzare anche gli add-on. Molto comodo se avete un Firefox sul desktop, uno sul notebook e uno al lavoro e volete che tutti e tre abbiano le stesse funzionalità. Inoltre Mozilla si preoccupa per le pecorelle smarrite nei prati di Chrome mettendo a disposizione da ora un tool per importare segnalibri, cronologia e cookie dal brower di Google. Inoltre sono stati rivisti i controlli per gli elementi video di HTML5.

Diverse interessanti novità anche per gli sviluppatori. La più curiosa è sicuramente la visualizzazione 3D dei siti.Questa nuova vista funziona soltanto sui PC che permettono l’uso di WebGL e francamente mi sembra una cosa abbastanza inutile. In pratica mette in rilievo gli elementi della pagina in base al livello di annidamento e visualizza anche gli elementi che si trovano al di fuori della vista standard. Spero che qualcuno senta il bisogno di questo strumento.

Viene dato supporto alla proprietà CSS text-size-adjust property che dovrebbe migliorare l’usabilità dei siti su dispositivi mobile. Di sicuro interesse per gli sviluppatori la proprietà outerHTML degli elementi HTML, ma soprattutto la possibilità di fare richiesta asincrone tramite XmlHttpRequest e ottenere una risposta parsificata in HTML. In pratica si può ottiene un oggetto DOM HTML al posto del solito DOM XML, molto comodo per inserire il tutto nella pagina senza usare innerHTML.

Firefox 11 arriva con altre piccole modifiche e fix che lo renderanno un browser ancora migliore.

Sempre oggi Opera ha pubblicato Opera Mobile 12 e si appresta a lanciare Opera 12 con supporto WebGL (era ora). Chi si ferma è perduto!files/files/

2 Commenti per “È arrivato Firefox 11”

Inserito: 14/03/2012 23:15

[…] La Mozilla Foundation ha reso pubblica la versione 11 di Firefox. Data la nuova numerazione non si tratta in realtà di una nuova versione, ma di un semplice aggiornamento che aggiunge alcune funzionalità, corregge degli errori, ma non stravolge quanto visto fino ad ora. Per gli utilizzatori è particolarmente interessante il potenziamento della sincronizzazione con cui condividere gli stesso add-on tra installazioni diverse del browser. Firefox deve darsi da fare per evitare che nella sua rincorsa ad Internet Explorer venga superato a tradimento da Chrome. […] Leggi l'articolo completo su Webnology […]

Inserito: 11/06/2012 21:15

[…] darsi, disposizione, firefox, funziona, internet, lavoro, mette, notebook, result, siti -È arrivato Firefox 11Intagliato sul ponte Browsers, Firefox, Senza categoria da Caribe 1999 il 14/03/2012 alle 22:39La […]

Commenta